Ricette antiche dell’Oltrepò a cura di Claudia Peccenini: Nettare di More

foto-14

Condividi

FOTO CLAUDIA

Costo basso, voglia di passeggiate e di raccolta….

Il mese di agosto ,nelle nostre delle valli, è un tripudio di frutti saporiti di ogni sorta;  varietà di pesche,  prugne, mele estive, fragole, lamponi, nocciole e more selvatiche…. ed è appunto di questo piccolo, delizioso frutto, che tratterà oggi la mia ricetta . Ho cercato di ricreare quella che una volta era considerata una marmellata , ma che in realtà si tratta di un vero nettare, un cuore di frutto spremuto per ottenere una  polpa integra e cremosa priva di semini.

Claudia Peccenini

 

 

foto-4

Ingredienti:

  • 1 kg             More mature
  • 800 gr.       Zucchero
  • Mezzo         Limone Biologico
  • 1 noce         Burro fresco
  • Mezzo         Bicchiere d’acqua

Procedimento:

1 –  Lavate delicatamente le more  e scolatele

2 – In una pentola antiaderente a bordo alto versate lo zucchero , il burro,  la metà di un limone Bio e l’acqua.

Lasciate sciogliere lo zucchero e il burro per circa 15 minuti a fuoco moderatamente lento.

foto-5
foto-6foto-7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3 – A bollitura raggiunta versate tutte le more e mescolate con cura per qualche minuto in modo che ogni frutto assorba il composto zuccherino.

4 – Cuocete per circa 2 ore mescolando saltuariamente,  quindi spegnete , togliete il limone, coprite e lasciate riposare possibilmente per una notte. Il giorno seguente proseguite la cottura per          almeno un’altra ora.

5 – Mentre il composto è ancora caldo passatelo con il passa verdure a fori medi e, se volete eliminare tutti i semini,  ripassatelo una seconda volta con l’apposito attrezzo a fori piccoli. Quest’ultimo passaggio sarà più faticoso poiché la marmellata risulterà piuttosto densa, ma ricca ,cremosa e priva di indesiderati  granelli.

foto-8foto-9foto-10foto-11

 

 

 

 

 

 

 

6 – A questo punto versatela negli appositi vasetti di vetro, che avrete l’accortezza di sterilizzare se non consumerete il nettare entro una decina di giorni.

7 – Ecco una nutriente colazione servita con la nostra ottima e sana confettura,  deliziosa spalmata su biscotti, fette biscottate, semplice pane casereccio o con burro fresco.

foto-13

Questa ricetta è stata pubblicata su PVMagazine n°8

 

Lascia un commento